IDENTIKIT DEI BISOGNI DI VOLONTARI E ASSOCIAZIONI DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

18 Febbraio 2022


Realizzata la ricerca dedicata all’analisi dei bisogni degli ETS della regione e della soddisfazione rispetto ai servizi del CSV FVG 

Il 2022 è l’anno è cui il CSV FVG prosegue sulla strada tracciata per divenire Agenzia di sviluppo locale del volontariato, elemento connettivo e propulsivo, in grado di corrispondere ai bisogni del volontariato e di anticiparli, di farsi motore trasformativo e di mantenere alta la capacità di creare e moltiplicare valore per i nostri volontari. 

Per perseguire tale obiettivo occorre “costruire insieme”, a partire dall’ascolto dei protagonisti che ogni giorno lavorano sul campo e che rappresentano la nostra ricchezza inestimabile: i volontari.

A tal scopo è stata realizzata una ricerca, affidata all’IRES FVG Istituto di ricerca e ente di formazione accreditato, progettata per conoscere bisogni e priorità di volontari ed enti e, nel contempo, misurare il livello di soddisfazione rispetto ai servizi erogati dal CSV FVG.

Gli esiti della ricerca, sono stati utilizzati per orientare la programmazione del CSV FVG: il 2022 vedrà tante novità circa servizi e opportunità e soprattutto diverse modalità per progettare e crescere insieme!

QUALCHE DATO

Per la realizzazione dell’indagine sono state adottate due metodologie diverse:

– un’indagine quantitativa (tramite questionario) cui hanno partecipato 573 tra volontari, rappresentanti e collaboratori di ETS della regione

– due focus group, che hanno coinvolto i principali stakeholder del volontariato regionale al fine di individuare possibili risposte in termini strategici e operativi.
Il questionario è stato compilato per il 48,9% da femmine e il 50,7% da maschi, mentre lo 0,4% indica altro/non specifica. Circa metà del campioneha più di 60 anni esoloil 14,4% è al di sotto dei 40, questo vuol dire che è necessario puntare a  stimolare la partecipazione dei giovani, obiettivo che ci siamo posti con il  progetto Welcome, del servizio di Promozione. La preponderanza delle risposte (439) proviene da rappresentanti di ETS (legali rappresentanti, membri del direttivo, revisori…), ma emerge un interessante riscontro da parte di volontari/e e figure di dipendenti, collaboratori, professionisti/e (134). In ogni caso, ben l’89,5% di risposte proviene da chi è direttamente coinvolto nella gestione della propria organizzazione che nel 51,6% dei casi è un’Organizzazione di Volontariato e nel 41,7% è un’Associazione di Promozione Sociale.

Relativamente ai temi d’indagine, come è facile aspettarsi, la gestione generale dell’ETS rappresenta un ambito di alto interesse in cui spiccano per importanza percepita gli aspetti amministrativi, contabili e fiscali seguiti dalla gestione degli organi e dei libri sociali. Sul tema è stato riprogettato, dal servizio Consulenza, il percorso Gestisci il tuo Ente, avviato nel 2021, che supporta i nostri volontari rispetto a gestione e amministrazione. A far dormire sonni tranquilli ai volontari nella gestione globale del proprio ente c’è poi il progetto VeryFico, la proposta dei CSV per la transizione digitale del Terzo Settore italiano e la capacitazione gestionale degli ETS.

Sebbene altre questioni (obblighi e oneri assicurativi, trattamento dati e privacy) si attestino per importanza su valori superiori al 70%, emerge forte (80,9%) il bisogno delle organizzazioni di comunicare verso l’esterno usando mezzi e linguaggi della contemporaneità (social media). Questo ci fa capire di essere sulla strada giusta, sappiamo infatti quanto la digitalizzazione sia fondamentale oggi per la gestione degli enti, abbiamo quindi  puntato molto sull’accompagnamento dei volontari in questa direzione, attraverso i servizi di Info e comunicazione e di Formazione  con percorsi specifici, come il recentissimo Digitale Facile per ETS..

Se non sorprende che l’ambito gestionale risulti importante, potrebbe invece stupire sapere che il primato dei bisogni segnalati spetta all’area “Persone e territorio” (34,3% contro il 31,1% di “Gestione dell’ETS”) che è esattamente il focus del nostro servizio di Animazione Territoriale. L’area include anche la motivazione di volontari e collaboratori e la ricerca e inserimento dei volontari, cui è dedicato il nostro progetto IN-CON-TRA, così come la necessità di stringere rapporti e alleanze con la PA (scuole, comuni, aziende sanitarie) e le imprese. Nel merito, con il progetto Linea  55 accompagniamo la collaborazione tra ETS e PPAA mentre con Notevole! abbiamo dato via a un sodalizio con il mondo non profit.

In terza posizione, con un consistente 18,5%, si pone inoltre l’insieme di necessità relative a “Progettazione e innovazione” che si declina in temi come la conoscenza del territorio e dei nuovi bisogni emergenti, il rinnovamento delle attività dell’ente, la progettazione con altri e la costruzione di partenariati, la digitalizzazione e la gestione eco-sostenibile dell’ETS. Temi ben raccordati e ricorrenti nel nostro progetto Gluo.

Leggendo integralmente i riscontri dell’indagine, emerge una significativa necessità di carattere strategico collegata alla crescita dell’ente e dell’autonomia di volontari ed associazioni.

OBIETTIVI FUTURI

Come CSV vogliamo puntare sull’evoluzione dell’ETS, alla sua missione e al suo sviluppo futuro in un contesto sempre più plurale e interconnesso, che mette persone e ambiente al centro.

Per quanto riguarda la parte di indagine relativa alla soddisfazione per i servizi del CSV FVG maggiormente utilizzati, il valore medio è piuttosto alto, con l’83,4% di persone che si dice da abbastanza a molto soddisfatta. Guadagnano il podio i servizi di Formazione (89,7%), di Informazione e comunicazione (89,3%) e di Consulenza (86,9%)

Siamo orgogliosi e soddisfatti di questi risultati e lavoreremo per elevare ulteriormente il livello qualitativo dei nostri servizi, puntando a realizzarne di nuovi e ascoltando sempre le reali necessità dei nostri volontari.

I risultati dell’indagine sono stati condivisi con il Forum del Terzo Settore FVG, il Comitato Regionale del Volontariato, l’Organismo Territoriale di Controllo del Friuli Venezia Giulia e con la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, oltre che con la base sociale del CSV FVG.

APPROFONDISCI

Approfondisci qui gli esiti della ricerca, scarica le slides: