1° luglio: ultimo giorno per il deposito del bilancio al RUNTS

14 Giugno 2024

Il 1° luglio 2024 è fissata la scadenza per il deposito del bilancio annuale al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS). Questo adempimento è fondamentale per tutti gli Enti del Terzo Settore (ETS) che vogliono mantenere la loro iscrizione al RUNTS, conservando la qualifica di ETS con i conseguenti benefici (agevolazioni fiscali, fondi dedicati, 5 per mille, ecc).

Per garantire trasparenza e correttezza gestionale, tutti gli enti iscritti al RUNTS sono tenuti, esclusivamente in via telematica, a documentare la propria attività e a tenere aggiornate le proprie informazioni all’interno del registro, tra cui risulta di fondamentale importanza il deposito del bilancio.

Il bilancio, realizzato nella forma prevista (rendiconto per cassa o bilancio di esercizio) e utilizzando gli schemi ministeriali corrispondenti, andrà caricato all’interno della piattaforma del RUNTS insieme al verbale dell’assemblea che lo ha approvato, entrambi in formato PDF/A. Se presenti, andranno anche caricati i rendiconti delle raccolte fondi e il bilancio sociale.

Sono attualmente abilitati alla procedura di deposito sul RUNTS il legale rappresentante dell’ente, il legale rappresentante della rete associativa cui l’ente eventualmente aderisce, titolari di cariche sociali collegati all’ente all’interno del RUNTS, oppure un professionista abilitato (commercialista).

Abbiamo cercato di ripercorrere in modo estremamente sintetico gli aspetti centrali connessi a questo adempimento. Se desideri approfondire, suggeriamo la pagina del sito di Cantiere Terzo settore dedicata all’utilizzo della piattaforma RUNTS. Crediamo che questa tappa rappresenti l’atto finale di un processo articolato e determinante per le organizzazioni, a più livelli: amministrativo, normativo, sociale, economico.

Ricordiamo che, sempre il 1° luglio, c’è il termine per la pubblicazione, nei propri siti o portali digitali, delle informazioni relative a sovvenzioni, incarichi retribuiti, contributi e vantaggi economici di qualunque genere ricevuti dalle Pubbliche Amministrazioni. Per maggiori informazioni su questo adempimento, ti consigliamo la lettura di questo articolo di Cantiere Terzo settore.

Articolo di CSV Milano