Un Natale di comunità: la proposta del Servizio sociale dei Comuni della Carnia dell’Asufc

Così si chiama il laboratorio itinerante proposto alle amministrazioni comunali, alle scuole, ed alle strutture residenziali per anziani e per disabili di tutta la Carnia che ha l’obiettivo di proporre alla popolazione, in particolare e quella anziana, di realizzare, ciascuno nella propria casa, un simbolo in tema natalizio.

Soprattutto in questo particolare momento storico, dove la pandemia ci priva dell’opportunità ed il piacere di incontrarci, di condividere del tempo assieme, di sentirci parte di un gruppo, di una Comunità; diventa importante, pensare a delle alternative che richiamino e rendano evidente quanto, pur nella difficoltà e nella necessità di dover stare lontano gli uni dagli altri, ci si possa sentire uniti e facenti parte di un tutt’uno che è il proprio “paese”.

I Servizi Sociali della Carnia hanno pensato al simbolo carnico del “gugjet”, scudo a forma di cuore, che racchiude in sé l’attenzione e la protezione dell’altro. L’idea è quella di realizzare il “gugjet” usando i materiali e le tecniche che ognuno deciderà in base alle proprie capacità e alla propria creatività, ma con determinate caratteristiche fisse di grandezza e di forma: un decoro personalizzato, ma collettivo, riconoscibile da tutti.

Il gugjet è stato creato dal gruppo degli animatori del servizio sociale dei comuni e della Cooperativa Itaca, e verrà distribuito alla popolazione grazie alla collaborazione con le amministrazioni comunali, con i volontari delle associazioni e con i vari operatori della scuola e delle strutture con cui da anni il SSC collabora nell’attuazione di progetti di sviluppo di comunità.

Chi desidera aderire all’iniziativa può contattare Gaia Pecile: cell. 335/1266621 tel. 0433/488873 e-mail: gaia.pecile@asufc.sanita.fvg.it