Incontro con Daniele Mencarelli  “Da dove rinasce la speranza?”

Sabato 19 settembre 2020 ore 17:30

In questo momento per noi è particolarmente viva la domanda: “da dove rinasce la speranza, l’energia per affrontare la difficoltà, la fatica, la debolezza, il male?”.
La testimonianza che abbiamo incontrato nei romanzi di Daniele Mencarelli “La casa degli sguardi” e “Tutto chiede salvezza” (Vincitore del premio Strega Giovani) e nelle sue poesie, ci è sembrata veramente interessante per affrontare questa domanda.

Nel suo primo libro ci racconta come per lui, giovane poeta, la vita è diventata un peso insostenibile, non ha più senso.

Sarà il lavoro in una cooperativa di pulizie che opera all’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù di Roma a farlo rinascere, a salvarlo. Lì la drammatica domanda che la sofferenza dei bambini suscita in lui, trova risposte sorprendenti negli sguardi che incontra in questa “casa” speciale.

Nell’esperienza quotidiana di fatica e solidarietà coi compagni, in un luogo in cui l’essenza della vita si mostra in tutta la sua brutalità, ma anche in squarci di inattesa bellezza, Daniele trova in sé l’invito a non chiudere gli occhi, ad “accogliere l’umano con tutta la forza che ci è concessa”, per il “primato d’amore” che gli è stato dato di vedere.

In “Tutto chiede salvezza”, Daniele descrive il suo TSO, una settimana di ricovero in un centro di salute mentale. Al suo fianco i compagni di stanza, personaggi inquietanti e teneri, sconclusionati eppure saggi, travolti dalla vita esattamente come lui.

Accomunati dal ricovero e dal caldo asfissiante, interrogati da medici indifferenti, Daniele e gli altri sentono nascere un senso di fratellanza e un bisogno di sostegno reciproco mai provati. Mencarelli ci racconta qui di un disperato bisogno di salvezza “Salvezza.

Per me. Per mia madre dall’altro capo del telefono. Per tutti i figli e tutte le madri. E i padri. E tutti i fratelli di tutti i tempi passati e futuri. La mia malattia si chiama salvezza”

Allegati:
Happening2020_web programma