No. l’art. 17 del Codice del Terzo settore ai commi 3 e 5 stabilisce il principio di gratuità dell’attività del volontario, con eccezione del rimborso delle spese sostenute e documentate entro limiti massimi predefiniti.