Il Servizio Civile Universale – storicamente figlio dell’obiezione di coscienza di chi, in nome della nonviolenza e dell’impegno sociale, si opponeva alla leva obbligatoria – è un’opportunità data dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri a ragazzi tra i 18 e i 28 anni interessati a dedicare un anno al volontariato.

La Caritas di Udine, in collaborazione con il Centro Missionario, partecipa al bando con un progetto di Servizio Civile all’Estero, che permette ai ragazzi di contribuire per un anno a dei progetti di sviluppo in Etiopia e in Grecia.

ETIOPIA – Progetto Servizio Civile Etiopia 2019

Il progetto si svolge ad Emdibir, a circa 180 Km a sud ovest della capitale Addis Abeba, in collaborazione con il partner locale l’Emdibir Catholic Secretariat che si occupa, oltre che della pastorale, di progetti di sviluppo rurale e promozione della donna, acqua, scuole, sanità.

I volontari in servizio civile rientreranno in attività previste dai progetti già avviati in collaborazione tra Caritas, Missiòn Onlus ed EmCS e si occuperanno di:

  • Assistenza alla direzione di una scuola tecnica di formazione professionale;
  • Collaborazione al coordinamento di un intervento rurale di sviluppo comunitario;
  • Collaborazione alle attività educative dell’ONG locale EmCS;
  • Assistenza logistica all’ONG locale EmCS

Posti disponibili: 4

Caratteristiche preferenziali:

  • Ottima conoscenza della lingua inglese
  • Preferibili titoli/esperienza in ambito educativo/insegnamento e di animazione
  • Preferibili titoli/esperienza in ambito agricolo/forestale
  • Buono spirito di adattamento e flessibilità
  • Preferibile precedente esperienza nel contesto africano

Guida per la presentazione della domanda online: https://scelgoilserviziocivile.gov.it/media/1113/guida_dol.pdf

 

GRECIA – Progetto Servizio Civile – Grecia Missiòn Onlus

Caritas Italiana opera continuativamente in Grecia dal settembre del 2012, nell’ambito di un rapporto di cooperazione con il partner nazionale Caritas Hellas. L’impegno si è concentrato nel fornire al partner locale metodologie di analisi e risposta alle povertà, allo sviluppo e gestione di nuovi progetti per rispondere all’emergenza profughi; a rafforzare l’impegno civico e sociale attraverso la promozione di scambi giovanili ed esperienze di volontariato. Da ultimo il partner locale è stato supportato nella gestione dell’emergenza incendi ad Atene ed ha avviato un progetto di consulenza familiare per persone colpite dalla crisi economica.

I volontari in servizio civile rientreranno in attività previste dai progetti già avviati in collaborazione tra Caritas Italiana, Centro Caritas di Udine e Caritas Hellas e si occuperanno di:

  • Incontri di sensibilizzazione, informazione e networking con le comunità locali ed i partner stranieri
  • Organizzazione di eventi, iniziative e percorsi di formazione comunitari
  • Favorire lo scambio di buone prassi con le realtà italiane
  • Sviluppo di nuovi programmi sostenibili e monitoraggio di quelli presenti
  • Produzione e diffusione di materiale informativo

Posti disponibili: 4

Caratteristiche preferenziali:

  • Conoscenza della lingua inglese
  • Preferibile esperienza in ambito educativo/insegnamento e di animazione
  • Preferibile esperienza nell’ambito della comunicazione e/o grafica e video-making
  • Preferibile esperienza nell’ambito dell’organizzazione di eventi

Guida per la presentazione della domanda online: https://scelgoilserviziocivile.gov.it/media/1113/guida_dol.pdf

 

La Rete Caschi Bianchi

Il presente progetto si inserisce nel quadro delle azioni promosse dalla ‘Rete Caschi Bianchi’, organismo costituito nel 1998 al fine di collegare iniziative ed esperienze di enti italiani impegnati a promuovere e sviluppare forme di intervento civile nelle situazioni di crisi e/o di conflitto.

In particolare gli enti di servizio civile, Gavci, Associazione Papa Giovanni XXIII e Volontari nel mondo-FOCSIV, unitamente a Caritas Italiana hanno sottoscritto nel 2001 un accordo specifico ed elaborato un progetto generale di “Servizio civile in missioni umanitarie e corpi civili di pace-Caschi Bianchi”; nel 2007 gli stessi organismi hanno aggiornato il quadro di riferimento dei progetti Caschi Bianchi di ciascun ente sottoscrivendo il documento “Caschi Bianchi Rete Caschi bianchi, un modello di servizio civile”, a cui il presente progetto si ispira.

COPERTURE E BENEFITS PER I VOLONTARI

In Italia: assicurazione, periodo di formazione iniziale.
All’Estero: vitto e alloggio presso le comunità locali sede dei progetti, due viaggi di andata e ritorno, assicurazione, periodo di formazione iniziale.
Il Servizio Civile prevede inoltre una minima retribuzione:

  • In Italia 439,50 € al mese
  • All’Estero 439,50€ al mese più indennità estera giornaliera per i giorni di servizio all’estero (l’indennità varia da zona geografica ed è compresa fra i 13 ed i 15 euro al giorno).

INVIO CANDIDATURE

  • La domanda si può inviare ESCLUSIVAMENTE attraverso la piattaforma DOL domandaonline.serviziocivile.it
    È possibile presentare una sola domanda di partecipazione per un unico progetto ed un’unica sede, da scegliere tra i progetti elencati negli allegati al presente bando e riportati nella piattaforma DOL.
  • Le domande di partecipazione devono essere presentate esclusivamente nella modalità on line sopra descritta entro e non oltre le ore 14:00 del 10 ottobre 2019.

 

Leggi le esperienze delle volontarie Servizio Civile in Etiopia e Grecia 2018

Allegati:
Guida-Servizio-Civile

WordPress Image Lightbox