Essere donna durante il fascismo – 25 aprile

13 Aprile 2024

25 APRILE 2024 – ORE 18,30 TRICESIMO

AUDITORIUM SCUOLE SECONDARIE DI PRIMO GRADO

VIA VOLONTARI DELLA LIBERTA’ 20

Essere donna durante il fascismo.
La legislazione del ventennio che penalizzò il lavoro delle donne

Il tema sarà affrontato e approfondito da: ROBERTA NUNIN docente di diritto del lavoro all’università di Trieste e presidente della Commissione Pari Opportunità del comune di Udine

Che considerazione aveva il fascismo del ruolo delle donne nella società, nella famiglia, nel lavoro?
L’incontro si propone di approfondire questo tema, con attenzione particolare per la legislazione relativa al lavoro femminile, che fu oggetto di una minuta regolamentazione durante il Ventennio, con numerosi interventi normativi che spesso, dietro ad un intento apparentemente “protettivo”, celarono delle evidenti finalità espulsive, direttamente funzionali alle politiche del regime.
Questo approccio, che vedeva le donne come cittadine di serie B, prive di diritti e soggette sempre ad un’autorità maschile, non è peraltro terminato con la fine della dittatura, manifestando la propria vischiosità nel tempo anche nel mutato quadro post-costituzionale, nel quale la conquista delle pari opportunità affermate e garantite dalla Costituzione è stata, per le donne italiane, un cammino assai lento e faticoso

Evento a cura di Le Nuove Querce o.d.v. in collaborazione con A.N.P.I., Istituto Friulano per la Storia
del Movimento di Liberazione, Club per l’Unesco di Udine e con il Patrocinio del Comune di Tricesimo

Allegati:
LOCANDINA-A3