Fotografando la vita liquida

Titolo: Fotografando la vita liquida. Riflessi di luce (e riflessioni sociali) sull’acqua
Tipologia: corso on demand
Associazione proponente: OdV ANTEAS Volontariato Trieste
Destinatari: associazioni di volontariato e di promozione sociale, singoli cittadini
Obiettivo e contenuti: Grazie all’alternarsi di riflessioni storico-antropologiche e tecniche di ripresa fotografica, il corso si propone come uno strumento di riappropriazione del bene più prezioso, l’acqua, attraverso un processo teorico-esperienziale in cui il gioco fotografico diventa strumento ludico per esplorare (e interiorizzare) il mondo intorno a noi. Gocce d’acqua, spiagge, fiumi, pozzanghere, neve, pioggia e nebbia ci parlano così del nostro rapporto con la vita liquida e – al tempo stesso – della liquidità dei nostri sentimenti, delle nostre emozioni, della costante ricerca di noi stessi, anche nei riflessi che l’acqua ci restituisce. Il percorso formativo porterà a una maggiore conoscenza di sé, attraverso l’esplorazione delle proprie emozioni, e a un’accresciuta consapevolezza politica della centralità dell’acqua nei processi di sviluppo e di difesa della pace (sono centinaia, come noto, i conflitti armati in corso per il suo controllo).
Docenti/formatori: Docente/i da individuare: un antropologo o sociologo, uno storico locale, un fotografo
Durata del corso: 32 ore (14 ore di lezione frontale e 18 ore di uscite sul terreno)
Sede degli incontri: Sportello CSV di Trieste, via Besenghi 16, Sede dell’associazione Anteas Volontariato, uscite sul territorio
Calendario degli incontri: a partire da giugno 2018, in date e orario da stabilire
Per maggiori informazioni, contattare Laura Luzzatto, tel. 3383130122, email laura.luzzatto@cisl.it

tasto di scelta multipla

ISCRIVITI SUBITO! oppure Torna alla pagina della formazione